Spettacolo teatrale itinerante

 ispirato all’opera di Cilely Mary Barker

con Silvia Lodi, Cristina Mileti, Dario Cadei, Otto Marco Mercante, Giuseppe Semeraro

 

“Chissà se le fate volano come le farfalle?” è la simpatica domanda che subito ci siamo posti consultando l’opera di Cicely Mary Barker, autrice pittrice delle fate. E proprio da questo spunto e dalla domanda che si faceva insistente nella mente ha preso le mosse lo spettacolo itinerante. “Chissà se le fate volano come le farfalle?” si snoda quindi in un percorso tra la natura e il bosco, iniziando e finendo proprio con il personaggio di una pittrice che parla con le parole dell’autrice inglese.

Ma “Chissà se le fate volano come le farfalle?” è diventato anche il pretesto per parlare, mantenendo i toni lievi della fiaba, di altro; del rapporto tra l’uomo e la natura, così da istillare negli spettatori, tramite un susseguirsi di personaggi curiosi e bizzarri abitanti il  bosco, il senso di appartenenza a un tutto armonico, una sorta di unione tra il bosco le creature che lo abitano e le persone che lo attraversano.

Ne è nato quindi uno spettacolo rivolto ai bambini ma che interroga anche un pubblico adulto sulle possibilità di convivenza sul nostro pianeta.

Andando poi a fondo in questa tematica, ci siamo avventurati traendo linfa creativa anche da testi come il Barone Rampante, Peter Pan, o dalla emergenza dovuta alla moria delle api.

Costruito con tecniche miste: recitazione, canto giocolerie, trampoli ed esperienze sensoriali, “Chissà se le fate volano come le farfalle?” appaga il pubblico sia da un punto di vista ludico, con scene divertenti e di impatto emotivo, che da un punto di vista pedagogico-educativo, lasciando così spunti su cui riflettere ed interrogarsi.

Prima Nazionale presso il Parco Rauccio (Lecce) il 18 maggio 2008, in collaborazione con L’Orto Botanico dell’Università del Salento

Lo spettacolo deve essere realizzato in boschi, parchi o giardini,

E’ necessaria un’attacco elettrico di almeno 10 kwatt o la presenza di un generatore elettrico.